the hacker news

2015-06-20_221002

  • Design Review: The New Organize Experience
    Posted by Andrey Okonetchnikov on 10 maggio 2017 at 20:47

    At Feedly we’re focused on simplifying how you consume information every day. We help you find and connect to all the sources you need. The next step is giving you a simple, effective way to organize your sources by topic, […]

  • Introducing Boards, Notes, and Highlights
    Posted by Emily Veach on 4 aprile 2017 at 13:00

    Feedly is home to a vibrant community of experts, students, and trailblazers. We all have our own reasons for reading what we do. Maybe you want to gain a deeper understanding of a topic, or discover something new. Whatever your […]

  • Boards, Notes, and Highlights on Mobile
    Posted by Edwin K on 4 aprile 2017 at 0:43

    We just released a new version of the Feedly Mobile application for both iOS and Android. You can download them for free from the App Store and Google Play Store. Here is a quick overview of the new features included […]

  • Sample post with all our new features
    Posted by Clement Osternaud on 22 marzo 2017 at 19:49

    New images frames Image with “normal” size in browser frame Image with “larger” size in browser frame Image in an iPhone frame Image in an Android frame Image group The same but with a caption With bigger images Protips We […]

  • Incident report on Cloudflare parser bug
    Posted by Edwin K on 24 febbraio 2017 at 20:24

    Cloudflare reported last night a bug in their service which could have leaked information from the services using their edge cache servers. Feedly uses Cloudflare as a security shield which increases the reliability and performance of the Feedly web application. As […]

PERISCOPE

2015-06-03_002358

Periscope è la nuova applicazione di Twitter che ha avuto un clamoroso successo in poco tempo. Questo perché permette di trasmettere in diretta una ripresa effettuata con il proprio smartphone. Disponibile dall’inizio per gli utenti iPhone, Periscope ora è anche su Android. Il modo di comunicare sui social è cambiato, ancora una volta.

In pochi giorni Periscope è entrato nelle prime cento applicazioni gratuite, mettendosi in diretta concorrenza con Meerkat, un sistema simile per trasmettere video in diretta.

Periscope su Android. Come funziona

Dopo aver installato sul vostro smarphone l’applicazione, una volta aperta, essa si legherà al vostro profilo Twitter; nel passaggio successivo Periscope vi chiederà di seguire le persone che hanno già questa applicazione e che seguite su Twitter. In questo modo sarà molto più facile iniziare a trasmettere video in diretta tra persone che si conoscono.

Dando il via alla prima diretta, verranno richieste molte autorizzazioni: bisogna infatti accettare di dare l’accesso alla fotocamera da parte di Periscope, al microfono e al GPS per rilevare la propria posizione geografica. Quest’ultima opzione verrà riproposta ad ogni collegamento: potrete decidere se dare o meno la vostra attuale posizione.

Periscope invierà delle notifiche ogni volta che una persona che seguite inizia una trasmissione in diretta. Potete però disabilitare le notifiche per non essere mai disturbati.

Diretta

Per far partire una diretta, basterà premere l’icona della fotocamera in basso al centro, inserire un titolo e avviare la trasmissione. Potete anche inviare un tweet per avvisare i vostri followers che state iniziando una diretta.

Finita la trasmissione, il video può essere salvato sullo smartphone, per rivederlo o per condividerlo.

Pubblico

Per diventare spettatore, basterà seguire il link di un tweet oppure sceglierlo all’interno dell’applicazione, tra quelle messe in evidenza. Durante la diretta è possibile inviare messaggi a chi sta facendo la ripresa. Per apprezzare quanto state vedendo, potete inviare dei cuoricini.

Metodo di ripresa

L’unico metodo previsto è quello verticale, contrariamente a quanto ci si possa aspettare. Per il momento non c’è altra scelta.

Si è molto discusso sull’utilizzo di Periscope. C’è molta libertà e gli utenti stanno sperimentando un po’ di tutto, da una semplice passeggiata fino ad arrivare a riprendere eventi di cronaca in diretta (incendi, rapine, inseguimenti…). Si sa che le pubblicazioni hanno breve durata, dati i continui aggiornamenti.

Ultimamente si è accesa una polemica sia per la ripresa di eventi in diretta esclusiva (come gli episodi di Game of Thrones), sia per la deriva pornografica che sta prendendo l’applicazione. La possibilità di effettuare streaming online non è una novità, ma mai un’applicazione si era legata a un servizio popolare come Twitter.

Chi controllerà quanto viene messo online? Come gestire le dirette su eventi come partite di calcio o di qualsiasi altro sport? Siamo di fronte alle domande che ci ponemmo quando uscirono le prime applicazioni per fare le fotografie.

Come sfruttare al meglio Periscope

Per far sì che Periscope venga sfruttato al meglio, dovete avere in mente gli elementi che possono aiutare sia chi sta visualizzando, sia il brand (eventuale) che state sponsorizzando. Una volta individuati i motivi della trasmissione in diretta, potrete concentrarvi su come trasmetterli.

Prima del broadcast, provate la conversazione offline, in modo da risultare poi naturali e preparati. Tenete a mente alcuni concetti chiave, che andranno espressi durante la diretta. Evitate di seguire un discorso scritto, perché è possibile che le domande poste dagli spettatori vi portino fuori da quel discorso.

Tramite Periscope, gli spettatori possono inviare i messaggi e le domande in diretta: fate in modo che ci sia qualcuno a controllare i messaggi in arrivo, per annotare poi i più importanti o intelligenti e riproporli durante la diretta

Ecco alcuni consigli per la diretta:

– L’esperienza completa su Periscope si ha soltanto su smartphone e tablet: da web non si possono inviare messaggi o commenti. Fate in modo che tutti riescano a leggere quanto scrivete o quanto viene domandato.

– I commenti, se ci sono tante visualizzazioni, scorrono via rapidamente e non è possibile inserire dei filtri per evitare frasi inappropriate. In più, se avete successo, ci sarà molta folla e spesso nell’inviare messaggi si riscontrano errori di consegna. Preparate dei messaggi chiave in anticipo, così da poter gestire conversazioni affollate.

Non è possibile pubblicare il link della trasmissione prima della diretta. Questo significa che i primi avventori arriveranno quando la diretta è cominciata da 2-3 minuti. Se state seguendo un evento, accertatevi di iniziare qualche minuto prima, per comunicare poi con gli utenti nel momento giusto.

– Tenete a mente che l’unica possibilità di ripresa è quella verticale e non è possibile effettuare panoramiche. Un elemento importante se dovete fare presentazioni.

– Dopo la diretta, è possibile rivedere il filmato fino a 24 ore dopo, nel caso qualcuno se lo fosse perso. Questa funzionalità non è attiva per la versione web. La replica non può essere modificata, quindi nel caso di commenti inappropriati, essi saranno ritrasmessi. Il contenuto può essere scaricato dall’utente, ma il file non includerà i commenti.

Ora potete iniziare la vostra prima trasmissione live!

byhorror e’ su periscope

ti aspettiamo ciao